Email Facebook Twitter LinkedIn
×ECR Party
The Conservative
ECR Party
TheConservative.onlineTwitterFacebookInstagramYouTubeEmailECR Party’s multilingual hub for Centre-Right ideas and commentary
ItalianItalianEnglishBulgarianCroatianCzechMacedonianPolishRomanianSpanishSwedish
The Conservative
Notizie & Commenti   |    TV   |    Print   |    Giornalisti

Delirio woke. Lancet accusato di sessismo dopo aver chiamato le donne “corpi con vagine”

La prestigiosa rivista medica ha provocato un'ondata di rabbia online dopo un tentativo benintenzionato ma inutile di essere inclusivo.

La rivista medica Lancet è stata accusata di sessismo dopo aver descritto le donne come "corpi con vagine" sulla copertina della sua ultima edizione.

Un Tweet che condivide la prima pagina ha provocato un'ondata di critiche, con accademici che hanno cancellato i loro abbonamenti e si sono dimessi come revisori, medici che hanno fatto esplodere la frase come "disumanizzante" e attivisti che suggeriscono che il termine è "inutile" per dibattiti più ampi sull'inclusività.

La copertina si riferisce a un articolo, intitolato 'Periods on Display' e pubblicato il 1 settembre, che recensisce una mostra sulla storia delle mestruazioni al Vagina Museum di Londra. Nel pezzo, lo scrittore dice "donne" quattro volte, ma usa anche la frase "corpi con vagine" una volta.

È una citazione che include quest'ultimo termine che i redattori del Lancet hanno scelto di usare in prima pagina. "Storicamente, l'anatomia e la fisiologia dei corpi con vagine sono state trascurate", si legge.

Un linguaggio assolutamente imperdonabile per riferirsi a donne e ragazze

Un bizarro tentativo di inclusività, ha provocato un contraccolpo furioso - con alcuni accademici che suggeriscono che non lavoreranno mai più con la rivista.

"Ho appena scritto al Lancet per dire loro di togliermi dalla loro lista di revisori statistici, cancellare il mio abbonamento e non contattarmi mai più per qualsiasi cosa", ha scritto su Twitter il professor David Curtis, psichiatra in pensione e professore onorario di genetica all'University College di Londra.

"Un linguaggio assolutamente imperdonabile per riferirsi a donne e ragazze", ha detto.

La dottoressa Madeleine Ní Dhálaigh, un medico di base, ha aggiunto: "Si può essere inclusivi senza essere insultanti e offensivi. Come osate disumanizzarci con una dichiarazione come questa?".

Altri hanno suggerito che la rivista ha due pesi e due misure, segnalando un post del 20 settembre che si riferiva ai 10 milioni di "uomini" che vivono con il cancro alla prostata e suggerendo che non hanno mai visto il termine "corpi con peni" .

Imparentato

The Challenge from the Left

The Right Need Not Lose

Hannes H. Gissurarson 19 September 2021

Elections 25 September

Are the Icelanders Heading for ‘Interesting Times’?

Hannes H. Gissurarson 15 September 2021

The Challenge from the Left

The Right Need Not Lose

Hannes H. Gissurarson 19 September 2021

Elections 25 September

Are the Icelanders Heading for ‘Interesting Times’?

Hannes H. Gissurarson 15 September 2021